Il colore nell'arredamento: le tinte calde

Psicologia del colore e arredamento: quando e dove usare i colori caldi

Pubblicato il: 29/01/2018

È chiaro che l’armonia dei colori è fondata solo su un principio: l’efficace contatto con l’anima.” (Vasilij Vasil’evič Kandinskij, Lo spirituale nell’arte) 

I colori caldi nell'arredamento

Introduciamo la nostra nuova rubrica sul colore nell'arredamento con una citazione del pittore visionario Vasilij Vasil'evič Kandinskij, che nel libro "Lo spirituale nell'arte" racchiude una serie di riflessioni circa la sua ricerca fisica ed emotiva riguardo il colore e la sua percezione.

Percezione: tenete bene a mente questa parola perchè è il principio cardine su cui sono basate non solo le arti visive ma anche -e soprattutto- l'architettura e l'interior design che, in senso lato, possiamo definire arti visive applicate al quotidiano. Per chi non è del settore l'arredare può essere inteso come un semplice mettere insieme degli elementi di proprio gusto ma chi vive questo mondo dall'interno sa che sono molti gli "strati" sottostanti a un arredo ben riuscito: forme, colori, luci, odori e come tutto ciò interagisce nello spazio... Ogni cosa concorre a farci percepire l'ambiente in cui viviamo in un modo o al suo opposto.

Per questo abbiamo deciso di svelarvi qualche piccolo segreto circa il colore, in particolare riguardo all'uso del colore nell'arredamento e nell'interior design e all'effetto che hanno sulla nostra percezione dell'ambiente; essendo un argomento molto ricco abbiamo suddiviso la nostra guida in tre puntate: una è dedicata ai colori caldi, una ai colori freddi e infine una ai colori neutri e ai non-colori.

Per la nostra rubrica su psicologia del colore e arredamento attingeremo ai principi teorizzati dalla Cromoterapia, dall'antica arte del Feng Shui e degli studi sulla percezione della Gestalt. E ora siamo pronti a iniziare!

Psicologia del colore: i colori caldi

Prima di iniziare a parlare degli effetti dei colori caldi sull'organismo umano e sulla sua psicologia iniziamo con l'identificarli: i colori vengono classificati proprio in base alla sensazione che evocano alla vista; cosa c'è più caldo del sole e del fuoco? 

I colori caldi sono quindi il rosso, il giallo e le sfumature intermedie come l'arancione, ma anche tutti i colori che nel sottotono presentano una dominante dei precedenti.

La scienza conferma come osservare per qualche minuto un colore caldo porti a un aumento della pressione sanguigna e del battito cardiaco rendendoci più attivi ed energici. E' quindi su base scientifica che possiamo teorizzare gli effetti del colore sull'organismo: ad ogni colore corrisponde una specifica lunghezza d'onda e la loro percezione innesca una precisa reazione biochimica.

E' un sapere che in Occidente stiamo scoprendo negli ultimi decenni ma in India la medicina ayurvedica ha sempre tenuto conto di come i colori influenzano l’equilibrio del nostro corpo e anche i cinesi affidavano il proprio benessere all’azione dei vari colori.

Rimanendo in tema arredamento, possiamo dire che i colori caldi sembrano "venire verso di noi" avvicinando lo sguardo, creano una sensazione di intimità e calore e la loro intensità è visibile al massimo quando l'ambiente è ben illuminato dalla luce naturale.

Viene quindi da sè che i colori caldi in arredamento sono da preferire per ambienti non troppo piccoli e che godano di una buona illuminazione solare.

Psicologia del colore | Il colore nell'arredamento

Psicologia del colore nell'arredamento

Ora che abbiamo adeguatamente introdotto i colori caldi, possiamo concentrarci su ciascuna tinta e sugli effetti che provoca a chi la guarda, sia sul piano fisico che su quello psicologico. Vediamo insieme come usare i colori in casa secondo la psicologia del colore.

Colore rosso in casa

Il rosso la fa da padrone tra i colori caldi ed è il colore con la frequenza più alta, quindi quello più penetrante.

I suoi effetti sull'organismo sono diversi: nel cuore porta all'aumento del battito cardiaco e quindi della pressione sanguigna, sui polmoni agisce risolvendo gli stati congestionali, incrementa la temperatura corporea e aumenta la tensione muscolare.

Da un punto di vista psicologico la vista del colore rosso in casa evoca sensazioni di vigore, virilità, forte energia (anche sessuale) e calore. E' un colore di cui è utile circondarsi in caso di depressione o tristezza; stimola la produzione di adrenalina e rende più loquaci e vitali. Inoltre il rosso potenzia l'attenzione e la memoria e stimola l'appetito. 

Queste caratteristiche lo rendono un colore ideale da usare in cucina/sala da pranzo per renderlo un luogo di scambio e convivialità; può essere usato anche nella stanza da letto in quanto stimola il desiderio, in piccoli tocchi però, in quanto non aiuta a conciliare il sonno.

Tendenzialmente il rosso va usato con moderazione in quanto catalizza l'attenzione visiva facendo passare in secondo piano tutte le altre tinte e se usato in eccesso può rendere aggressivi. Meglio evitarlo nella stanza dei bambini.

 

Colore giallo in casa

Il giallo è il colore del sole e l'associazione tra la fonte luminosa che irradia il nostro Pianeta e l'energia vitale che infonde è immediata. E' collegato anche al senso dell'Io e all'estroversione; curioso notare come questa associazioni coincidano, pensate al modo di dire "è una persona solare".

Sul piano fisico ha affetti depurativi sia sul sangue che sull'intestino, per questo motivo favorisce la digestione e aiuta ad eliminare le tossine attraverso fegato e intestino. Migliora anche le funzioni gastriche e ancora più del rosso è in grado di aumentare il tono muscolare.

A livello psicologico invece stimola buonumore, estroversione e vivacità. Inoltre stimola l'apprendimento e acuisce la mente.

Usare il giallo nell'arredamento di casa è una scelta perfetta per la sala da pranzo: i commensali saranno più invogliati alla conversazione e anche la digestione ne trae beneficio. Le sue capacità di potenziare le capacità intellettive lo rendono ideale anche nella stanza da studio di un ragazzo o in un ufficio.

 

Colore arancione in casa

Anche l'arancione ci rende più energici e aperti, induce serenità; la frequenza vibrazionale dell'arancione è la stessa della catena del DNA umano. Non a caso il colore degli abiti dei monaci Buddhisti è proprio l'arancione, considerato da molte filosofie orientali anche il colore della spiritualità.

Fisicamente i benefici di questo colore sono numerosi: ha una forte azione stimolante sulla ghiandola tiroide, ottimizza notevolmente l'attività della milza ed è un antispastico, riduce quindi i crampi. Non aumenta la pressione del sangue ma stimola il battito cardiaco e la capacità di espansione dei polmoni.

Da un punto di vista psicologico ricarica chi è stanco e favorisce una corretta respirazione che può aiutare chi soffre d'asma come anche chi, a causa dello stress, non riesce a compiere respiri completi e profondi.

L'arancione è un colore derivato dal rosso quindi è anch'esso una tonalità che se fortemente satura distoglie l'attenzione dal resto delle tinte e può far sentire sopraffatto chi ci vive. Meglio usarlo con parsimonia oppure con un grado di saturazione non totale. E' un colore da usare nell'arredamento ovunque si voglia portare un rilassato buonumore, dal living agli uffici.

 

Colore marrone in casa

Il marrone è direttamente collegato alla natura tant'è che spesso quando è presente questo colore nelle case è per via del legno, che porta marrone in tutte le sue sfumature. 

E' forse il re dei colori caldi almeno per quanto riguarda i colori caldi nell'arredamento per la sensazione di accoglienza che sa regalare agli ambienti dove lo si usa; è un colore associato alla sensazione di corporeità e legato a ciò che è materiale. Il suo richiamo così forte al mondo naturale rende il marrone un colore che negli ambienti domestici induce un intimo comfort.

In casa è perfetto per armonizzare gli ambienti che sembrano freddi e poco accoglienti; un ottimo modo per farlo è l'uso del legno in quanto anche questo materiale regala una sensazione calda e avvolgente, che sa di natura. E' sconsigliato invece eccedere per non rischiare di creare un'atmosfera troppo pesante.

Colori caldi nell'arredamento | Ispirazioni


Continua a leggere


Quante volte vorremmo aggiungere un tocco in più a un ambiente ma non sappiamo dove cominciare? Un bel tappeto di design è perfetto per aggiungere personalità e calore senza l'ingombro di un mobile!

Leggi tutto

Le piante sono un elemento decorativo che avvicina alla natura i nostri ambienti domestici, fanno bene alla salute dell'uomo e rendono più bella la casa! 

Ti proponiamo alcune idee originali per arredare la casa con le piante

Leggi tutto