5 idee per arredare con le piante

L'home décor dalle piante mangia polvere ai giardini verticali.


L'uomo, in quanto parte della natura, si sente subito meglio quando è circondato da elementi naturali che armonizzino gli ambienti in cui vive. Perchè allora non arredare la casa con le piante?

Avere del verde in casa è un beneficio sia in termini di stile e home décor sia per quanto riguarda la salute degli ambienti e delle persone che li abitano.

 

La scienza ci insegna che le piante in casa fanno bene: durante il loro processo di fotosintesi assorbono l'anidride carbonica presente nell'ambiente e la restituiscono in forma di ossigeno pulito.

Gli amanti del pollice verde spesso dicono che quando parlano alle loro piante, poi queste crescono più rigogliose; non è magia, è proprio l'anidride carbonica che assorbono dal nostro fiato a far loro bene... e anche a noi!

 

E se allora la nostra abitazione non solo diventa più bella ma anche più salutare, vediamo insieme come arredare casa con le piante in modo originale.

1- Riciclo creativo

 

Visto che siamo in tema natura, il riciclo è uno dei migliori modi per restituire all'ambiente un po' del bene che lui fa a noi. E così arredare la casa con le piante diventa un piccolo ringraziamento alle piante stesse.

 

Il riciclo creativo viene in nostro aiuto se stiamo cercando un modo originale per invasare le piante; sono tanti gli oggetti di uso comune che guardati da un punto di vista diverso possono diventare dei bellissimi vasi.

 

Alcuni esempi sono i vecchi barattoli o contenitori dello yogurt ridipinti ad hoc, oppure i più classici contenitori alimentari posso diventare dei vasi trasparenti molto particolari. Ma anche i sacchetti di juta del caffè, libro che non leggiamo più... le possibilità sono davvero infinite!

Come arredare casa con le piante?

Come arredare casa con le piante?

2- Piante mangia polvere

 

Rimanendo sul tema dell'aria pulita, il primo spunto è proprio quello delle piante mangia polvere: da una scoperta della NASA sulle piante da interni è emerso che esistono piante in grado di assorbire dal 50 al 90% delle sostanze inquinanti presenti in casa.

Sono circa 50 le piante purificanti per la casa e tra queste troviamo l'Aloe Vera, la Lavanda, il Tronchetto della felicità, il Ficus, la Lingua di suocera, la Gerbera e il Crisantemo.

 

Come possiamo vedere ci sono piante sia da foglia che da fiore, perchè anche l'occhio vuole la sua parte!

 

3- Vasi in cemento

 

Questa seconda proposta è dedicata a chi vuole portare un tocco verde in un ambiente dallo stire urban senza snaturare quest'ultimo.

 

Impossibile? Niente affatto!

I vasi di cemento di Facto Lab sono il connubio perfetto tra le ataviche atmosfere evocate dalle piante e l'impronta contemporanea e urbana che tanto amiamo dare ai nostri ambienti ultimamente.

Questi vasetti sono disponibili in bianco, grigio o nero e di recente è uscito il nuovo Facto Pink, un rosa cipria molto delicato che crea un interessante contrasto con il materiale in cui sono realizzati.

4- Giardini verticali per interni

 

Il giardino verticale, anche detto fioriera verticale, consiste nell'appendere le piante alla parete celebrandone la bellezza come se fossero un quadro, un'opera d'arte.

Poetico no? E non solo, anche di grande impatto estetico!

Le fioriere verticali uniscono un'estetica unica ai benefici delle piante che tu sceglierai di inserirvi: possono essere usate in cucina per coltivare gli aromi e averli già a portata di pentola, nelle stanze da letto per depurare l'aria oppure nel living per una soluzione green alternativa al solito quadro.

Come funziona? In modo molto semplice, tramite delle specifiche strutture per giardini verticali, come ad esempio le HOH! Hang Oasi Home: le confezioni arrivano complete dei pannelli per giardini verticali con l'apposito substrato di terra da bagnare e inserire all'interno.

Una volta che il terriccio è inserito e abbiamo scelto che piantine mettere, non resta altro che appendere la nostra opera d'arte naturale!

In più i pannelli per giardini verticali HOH! sono progettate in modo che sia semplice bagnare le piante e che l'acqua non si disperda o goccioli.

5- A testa in giù!

 

Le ispirazioni nel mondo dell'home décor non finiscono mai; i vasi pendenti sono di grande effetto, ma come rendere il tutto più creativo?

Ed ecco che il designer zeozelandese Patrick Morris inventa un pezzo che rompe gli schemi in modo molto originale. Si tratta dei vasi a testa in giù, che Patrick definisce scherzosamente "per chi ha la casa sottosopra".

 

Tra le piante per interni che potete scegliere per coltivarle upside-down ci sono gli aromi per la cucina e alcuni ortaggi come i pomodori, i peperoni i cetrioli e le fragole. In generale le piante che si prestano bene sono quelle a stelo lungo, rampicanti e comunque robuste.

E anche qui il beneficio è doppio: un effetto rovesciato che stupisce e movimenta l'arredamento, e tanti prodotti da portare in cucina coltivati da noi!

All'inizio può sembrare complesso, ma in rete si trovano tanti tutorial che spiegano come cimentarsi al meglio nella coltivazione sottosopra.



Continua a leggere


Anche nelle occasioni informali curare l'allestimento della tavola crea subito un'atmosfera di festa: gli ospiti saranno immersi in un ambiente gredevole e accogliente e i tuoi piatti risalteranno a dovere. Ecco l'ingrediente speciale di ogni banchetto di successo!

Vieni a leggere le nostre idee per decorare la tavola.

Leggi tutto